30 luglio – Vladimir Putin

«Abbiamo atteso a lungo che qualcosa migliorasse, speravamo che la situazione sarebbe cambiata. Ma sembra che non cambierà nel futuro prossimo… Ho deciso che è giunta l’ora di dimostrare che noi non lasceremo nulla senza risposta»

10 luglio – Jens Stoltenberg

«L’Europa e il Nord America sono uniti nella loro condanna delle azioni russe e nell’appoggio continuo alle sanzioni economiche. La Russia deve ritirare le proprie forze e i propri mezzi militari dal territorio sovrano dell’Ucraina»