3 luglio – Emmanuel Macron

«Troppi dei miei predecessori sono stati criticati per un difetto di pedagogia, per non aver mostrato il senso e l’obiettivo dei nostri mandati. Si sono prese troppe iniziative mentre il Parlamento non era informato; perciò io non voglio continuare con questo metodo»