23 ottobre – Luca Zaia

Posted by

risultati-referendum-lombardia-veneto
foto via Ilpost.it ( LaPresse – Andrea Gilardi)

«Chiediamo anche la modifica costituzionale affinché il Veneto sia annoverato come regione a statuto speciale»

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha annunciato le modifiche istituzionali che intende richiedere al Parlamento italiano per garantire alla regione una maggiore autonomia nella gestione delle proprie risorse.

Domenica in Veneto e in Lombardia si è tenuto un referendum per chiedere ai cittadini delle due regioni se volessero che le loro giunte regionali facessero richiesta allo Stato di avere maggiore autonomia tramite una procedura prevista dalla Costituzione.

In Veneto hanno votato il 57,2 per cento degli aventi diritto, superando così il quorum del 50 per cento necessario per considerare valida la votazione. Si è espresso a favore del Sì il 98,1 per cento dei votanti. In Lombardia invece, dove si è sperimentato il voto elettronico, non sono ancora noti i risultati definiti: secondo stime parziali sarebbe andato a votare il 38 per cento degli elettori, il 95 per cento del quale avrebbe scelto il Sì. In Lombardia non era richiesto il raggiungimento di un quorum.

Come spiega il Post, in entrambe le regioni il referendum aveva un valore consultivo, e quindi non avrà esiti vincolanti né per le regioni né per il governo centrale.

Zaia ha definito l’esito del voto un «Big bang delle riforme istituzionali» e ha dichiarato che il Veneto farà richiesta per ottenere la gestione esclusiva di tutte le 23 competenze previste dalla Costituzione (venti attualmente concorrenti tra stato e regioni, più tre che attualmente sono esclusive dello stato). Il governatore veneto ha inoltre annunciato che lunedì mattina la giunta regionale, forte del risultato del referendum, ha approvato un disegno di legge per includere il Veneto tra le regioni a statuto speciale.

«Chiediamo … la modifica costituzionale affinché il Veneto sia annoverato come regione a statuto speciale» ha detto Zaia. «[Quello approvato dalla giunta regionale] è un disegno di legge che completa il pacchetto delle richieste di autonomia … È il disegno di legge più breve della storia della regione del Veneto … Ha solo un articolo: nel primo comma dell’articolo 116 della Costituzione, dopo le parole “Valle d’Aosta” siano aggiunte le seguenti “e il Veneto”».

One comment

Rispondi