16 settembre – Ada Colau

Posted by
ada colau
foto via Repubblica.it (Reuters)

«È una sciagura avere un governo che è incapace di dialogare e che invece si dedica a perseguire e intimidire i sindaci e i mezzi di informazione»

Ada Colau

Più di 700 sindaci da tutta la Catalogna si sono riuniti sabato per manifestare il proprio sostegno al referendum sull’indipendenza della regione. I sindaci, riporta l’agenzia Reuters, hanno voluto inviare un messaggio di sfida al governo centrale spagnolo, dopo che pochi giorni fa le autorità giudiziarie avevano comunicato che i rappresentanti della Catalogna che avrebbero partecipato alla preparazione del referendum avrebbero potuto essere incriminate di disobbedienza, abuso d’ufficio e malversazione (cioè l’uso improprio di fondi pubblici).

Il governo catalano ha indetto un voto per l’autonomia della regione per il prossimo primo di ottobre nonostante la decisa opposizione del governo di Madrid, che ha definito il referendum «illegale», chiedendo alla Corte costituzionale di esprimersi in proposito.

Catalana
La Sagrada Familia (Barcellona) con srotolata una bandiera per l’indipendenza catalana. Foto via Ilpost.it (David Ramos/Getty Images)

I sindaci hanno incontrato a Barcellona il presidente della Catalogna Carles Puigdemont e, di fronte a una folla di manifestanti pro-indipendenza, che intonava cori con gli slogan «voteremo» e «indipendenza», hanno promesso pubblicamente il loro sostegno al referendum. Tra di essi c’era anche il sindaco di Barcellona Ada Colau, che ha detto: «È una sciagura il fatto di avere un governo che è incapace di dialogare e che invece si dedica a perseguire e intimidire i sindaci e i mezzi di informazione».

Finora, scrive Reuters, 740 su 948 autorità cittadine hanno detto che offriranno spazi comunali per lo svolgimento delle operazioni di voto. Nei giorni scorsi la polizia ha effettuato perquisizioni nelle sedi di numerose tipografie e redazioni di giornali alla ricerca di schede per il voto, urne elettorali e volantini sul referendum. Il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ha chiesto ai sindaci un ritorno alla «ragione e razionalità» e ha promesso di bloccare il voto.

One comment

Rispondi