6 luglio – Donald Trump

Posted by
Trump Poland
foto via Theguardian.com (East News/Rex/Shutterstock)

«La difesa dell’Occidente si fonda non solo sui mezzi di cui dispone, ma anche sulla volontà della sua gente di avere la meglio […] La domanda fondamentale del nostro tempo è se l’Occidente abbia la volontà di sopravvivere o meno […] La nostra lotta per l’Occidente non comincia sul campo di battaglia: comincia con la nostra mente, con la nostra volontà, con la nostra anima»

Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha inaugurato il suo viaggio di quattro giorni in Europa con una visita in Polonia, dove ha incontrato il presidente Andrzej Duda e ha tenuto un discorso pubblico nel centro di Varsavia.

Il quotidiano britannico The Guardian ha definito il discorso di Trump «fortemente nazionalista». Rivolgendosi a una affollatissima piazza Krasinski, il presidente Usa ha dichiarato che la sopravvivenza dell’Occidente è a rischio, e ha dipinto con toni drammatici uno scenario in cui la civiltà occidentale deve difendersi da una serie di forze ostili, tra cui il terrorismo islamico, l’erosione dei valori tradizionali, lo statalismo e la burocrazia.

Trump ha indicato la Polonia, paese che nel secolo scorso ha subito le occupazioni di nazisti e sovietici, come esempio di determinazione e risolutezza: «Come la storia polacca ci ricorda, la difesa dell’Occidente si fonda non solo sui mezzi di cui dispone, ma anche sulla volontà della sua gente di avere la meglio».

«Gli americani, i polacchi e le nazioni europee hanno a cuore la libertà e la sovranità» ha detto Trump. «Dobbiamo lavorare insieme per contrastare quelle forze, che vengano dall’interno o dall’esterno, dal sud o dall’est, che gradualmente minacciano di minare questi valori e di cancellare quei legami di cultura, fede e tradizione, che ci rendono quelli che siamo».

Trump ha puntato il dito anche contro la Russia, accusandola di tenere «un comportamento destabilizzante». Poco prima, durante una conferenza con i giornalisti, alla domanda se riteneva che i russi avessero interferito con le elezioni presidenziali del 2016, aveva risposto: «Penso proprio che possa essere stata la Russia. Penso che possano essere stati altri paesi. Non entrerò nello specifico, ma penso che molta gente abbia interferito. Nessuno lo sa davvero. Nessuno lo sa davvero con certezza».

Il presidente Usa domani sarà ad Amburgo per partecipare al summit del G20, il forum che riunisce i rappresentanti di 19 tra i paesi più industrializzati al mondo (più l’Unione europea). Trump avrà inoltre incontri bilaterali con i leader di alcuni paesi del G20, tra cui il presidente russo Vladimir Putin.

Rispondi