2 luglio – Donald Trump

Posted by
trump slate
foto via Slate.com

«Il mio utilizzo dei social media non è presidenziale, è presidenziale moderno»

Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha difeso il modo in cui utilizza i social network, da molti considerato troppo sopra le righe e aggressivo per un capo di Stato, definendolo «presidenziale moderno».

«Il mio utilizzo dei social media non è presidenziale, è presidenziale moderno. Make America Great Again!» ha scritto il presidente Usa su Twitter.

Poco prima, sempre su Twitter, Trump aveva scritto che i media tradizionali (da lui definiti «falsi e fraudolenti»)  «stanno lavorando sodo per convincere i Repubblicani e gli altri che non dovrei usare i social media».

«Ma ricordate», aveva aggiunto «ho vinto le elezioni del 2016 grazie alle interviste, ai discorsi e ai social media. Dovevo sconfiggere le Fake News, e l’ho fatto. Continueremo a vincere!»

La tesi di Trump, scrive il Guardian, è che Twitter gli consentirebbe di rivolgersi direttamente all’opinione pubblica, bypassando le distorsioni della maggior parte della stampa, e che il suo ricorso all’insulto è solo una risposta alle provocazioni dei giornalisti.

Dello scontro con i media tradizionali, che Trump sta portando avanti da mesi, si è parlato molto nella giornata di oggi, dopo che il presidente ha pubblicato su Twitter un video che lo ritrae ad un evento di wrestling mentre getta a terra e picchia un uomo con il logo della CNN al posto del volto. La celebre emittente televisiva all news è uno degli organi di stampa maggiormente presi di mira da Trump con l’accusa di tenere un atteggiamento fortemente pregiudiziale nei suoi confronti.

Sembra che il video, ricavato da un’apparizione di Trump a un evento di wrestling nel 2007, sia stato preso dal sito internet Reddit, dove è stato caricato da un utente chiamato “HanAssholeSolo”.

In risposta al tweet di Trump, CNN ha rilasciato un comunicato in cui accusa il presidente di adottare «un comportamento infantile ben al di sotto della dignità del suo incarico».

«È un giorno triste quello in cui il presidente degli Stati Uniti incoraggia la violenza contro i giornalisti» recita il comunicato. «È chiaro che [la vice-portavoce della Casa Bianca] Sarah Huckabee Sanders mentiva quando ha affermato che il presidente non lo aveva mai fatto. Anziché prepararsi per il suo viaggio oltreoceano, il suo primo incontro con Vladimir Putin, trattare con la Corea del Nord e lavorare alla suo progetto di riforma sanitaria, [il presidente] adotta un comportamento infantile ben al di sotto della dignità del suo incarico. Noi continueremo a fare il nostro lavoro. Lui dovrebbe iniziare a fare il proprio».

Rispondi