12 marzo – John McCain

Posted by
ap_john_mccain_nt_130708_16x9_608
foto via Abcnews.go.com (Julie Jacobson/AP Photo)

“Tutto quello che [il presidente Trump] deve fare è alzare la cornetta del telefono, chiamare il direttore della CIA, il direttore dell’Intelligence nazionale e dire ‘Ok, che cosa è successo?’ Perché loro dovrebbero sapere sicuramente se il precedente presidente degli Stati Uniti stava intercettando la Trump Tower”

John McCain

Il senatore repubblicano John McCain, intervistato durante il programma “State of the Union” della CNN, ha affermato che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump dovrebbe portare delle prove a sostegno delle sue accuse nei confronti di Barack Obama. La scorsa settimana, infatti, Trump aveva annunciato di avere scoperto che il suo predecessore, poco prima delle elezioni presidenziali dello scorso novembre, avrebbe illegalmente ordinato di intercettare le sue telefonate dalla Trump Tower.

McCain, uno dei politici più popolari del Partito repubblicano (è stato anche candidato alla presidenza degli Stati Uniti nel 2008, sconfitto poi proprio da Barack Obama), ha dichiarato di non avere motivo di ritenere vera l’accusa mossa da Trump. “Il presidente ha due opzioni” ha detto. “O ritratta o fornisce le informazioni che il popolo americano merita. Perché se il suo predecessore avesse violato la legge […] avremmo un problema grave, per dirla con un eufemismo”. Come spiega Politico però, le accuse di Trump sembrano essere fondate su report diffusi da alcuni organi di informazione della destra americana più che su documenti provenienti dalle agenzie di intelligence.

Rispondi