11 marzo – Mark Rutte

Posted by
800px-mark_rutte-6
foto via Wikipedia.it

“Il governo olandese non è contrario ai comizi sul referendum turco nel nostro paese. Tuttavia, questi eventi non devono contribuire a generare tensione nella nostra società e chiunque voglia organizzare incontri pubblici deve seguire le istruzioni fornite dalle autorità competenti, perché l’ordine pubblico e la sicurezza siano garantiti. Sottolineiamo che il governo turco non ha voluto rispettare queste condizioni”

Mark Rutte

Il governo olandese, guidato dal primo ministro Mark Rutte, ha deciso di impedire l’atterraggio dell’aereo di Mevlet Cavusoglu, Ministro degli esteri turco. Questi avrebbe dovuto tenere un comizio pubblico a Rotterdam, per la comunità turca, a sostegno del referendum costituzionale previsto per il prossimo 16 aprile. Dal comunicato olandese si evince che, per motivi di ordine pubblico e di sicurezza, l’Olanda aveva chiesto alle autorità turche di spostare l’evento nell’ambasciata turca e limitare così l’affluenza di pubblico. La Turchia, però, non ha accettato le condizioni, anzi ha pubblicamente minacciato di sanzioni politiche ed economiche l’Olanda. Questo è ciò che ha reso impossibile trovare una “soluzione ragionevole” perché potesse svolgersi il viaggio di Cavusoglu, già osteggiato nei giorni scorsi dal governo olandese.

Il contrasto diplomatico tra Olanda e Turchia segue quelli già avvenuti tra alcuni paesi dell’Unione Europea (ad esempio la Germania e l’Austria) e la Turchia del presidente Erdogan, impegnato nella campagna referendaria per passare dalla democrazia parlamentare al presidenzialismo.

One comment

Rispondi