1 marzo – Marco Cappato

Posted by
170228-171625to280317cro01010
foto via Lapresse.it

“Pare che io sia indagato. Sono pronto a rispondere di quello che ho fatto, e che intendo continuare a fare. #LiberiFinoAllaFine”

Marco Cappato

Marco Cappato, rappresentante dell’Associazione Luca Coscioni ed ex presidente di Radicali Italiani, ha comunicato di essere indagato dalla procura di Milano per avere aiutato Fabiano Antoniani, conosciuto come dj Fabo, a morire tramite suicidio assistito. L’indagine è stata aperta dopo che Cappato ieri aveva presentato un’autodenuncia ai carabinieri di Milano, spiegando di avere accompagnato Fabo nella clinica “Dignitas”, in Svizzera, dove il quarantenne milanese, cieco e tetraplegico dal 2014 in seguito a un incidente stradale, aveva deciso di morire. L’apertura dell’indagine è molto probabilmente un atto dovuto, dal momento che il codice penale italiano prevede il reato di “istigazione o aiuto al suicidio”, punibile con la reclusione da uno a dodici anni.

Fabiano Antoniani è morto lunedì 27 febbraio. La mattina di quello stesso giorno era stato pubblicato su Facebook un suo ultimo messaggio.

 

“Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci sono arrivato, purtroppo, con le mie forze e non con l’aiuto del mio Stato. Volevo ringraziare una persona che ha potuto sollevarmi da questo inferno di dolore, di dolore, di dolore. Questa persona si chiama Marco Cappato e lo ringrazierò fino alla morte. Grazie Marco. Grazie mille”

4 comments

  1. Ciao Daniele, sei parente o solo omonimo del grande ex Capitano del Cagliari? 🙂 Comunque credo che DJ Fabo fosse lucidissimo nel decidere di morire. Per cui bisogna rispettare la sua volontà.

    Mi piace

    1. No, però ha aiutato Fabo a realizzare il suo proposito di morire.
      Rendendo pubblica la cosa (e i successivi eventi: autodenuncia, apertura dell’indagine ecc) immagino che Cappato abbia voluto porre la vicenda di Fabo davanti agli occhi dell’opinione pubblica, per sensibilizzare la società e la classe politica circa la necessità di formulare una legge sul fine-vita chiara e rispettosa del diritto all’autodeterminazione.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...