22 gennaio – Meir Turgeman

Posted by
deputy-mayor
foto via Jpost.com (Marc Israel Sellem)

“Ora possiamo finalmente costruire […] Le regole del gioco sono cambiate con l’arrivo di Donald Trump come presidente. Non abbiamo più le mani legate come ai tempi di Barack Obama”

Meir Turgeman

L’amministrazione di Gerusalemme ha approvato la costruzione di 566 nuove abitazioni negli insediamenti israeliani nella parte est della città. Lo ha annunciato il vicesindaco Meir Turgeman in un’intervista a AFP. I quartieri interessati sono tre: Pisgat Zeev, Ramat Shlomo e Ramot. Il progetto era stato momentaneamente sospeso su richiesta del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, dopo che una risoluzione del Consiglio di sicurezza dell’ONU aveva condannato la costruzione di nuovi insediamenti israeliani nei “territori occupati”, definendoli “una flagrante violazione del diritto internazionale”. La risoluzione era passata anche grazie alla decisione degli USA, tradizionalmente molto vicini ad Israele, di astenersi dal voto anziché porre il proprio veto.

La situazione sembra essere cambiata con l’insediamento alla Casa bianca del nuovo presidente statunitense Donald Trump, aperto sostenitore di Israele. Trump, che stasera avrà un colloquio telefonico con Netanyahu, aveva definito “vergognosa” la risoluzione delle Nazioni unite.

 

 

Rispondi